Se volessi che lo facessi / faccia?

Categorie: Semantica, Sintassi

QUESITO:

Vorrei sapere quale fra queste due espressioni √® quella corretta (oppure se lo sono entrambe): “Se io volessi (adesso) che tu lo facessi (adesso)” oppure “Se io volessi che tu lo faccia”.

 

RISPOSTA:

Sono corrette entrambe. A rigore, secondo la consecutio temporum, sarebbe migliore¬†“Se io volessi che tu lo faccia”, dal momento che si suppone che il rapporto tra l’azione del volere e quella del fare sia di contemporaneit√† nel presente. Il fatto che ci sia l’imperfetto congiuntivo in¬†volessi¬†non ha a che vedere col tempo dell’azione bens√¨ con la sua eventualit√†.
Tuttavia anche¬†“Se io volessi (adesso) che tu lo facessi (adesso)” non pu√≤ dirsi scorretto. Infatti, bench√© l’imperfetto congiuntivo serva di norma a indicare la contemporaneit√† nel passato, in dipendenza dal verbo¬†volere¬†(se quest’ultimo √® usato al condizionale) si preferisce di solito l’imperfetto, piuttosto che il presente, congiuntivo: “vorrei che tu lo facessi”, meglio di “vorrei che tu lo faccia”. Ne ha parlato Luca Serianni e pi√Ļ di un quesito di DICO √® dedicato a questo fenomeno. Dato che nel suo caso l’eventualit√† del verbo¬†volere¬†non pu√≤ essere resa dal condizionale (perch√© ci troviamo in protasi di periodo ipotetico), essa si esplica comunque col congiuntivo, dal quale dunque, trattandosi del verbo¬†volere, pu√≤ in questo caso dipendere l’imperfetto, anzich√© il presente, bench√© ci si stia riferendo al presente.

Fabio Rossi

Parole chiave: Analisi del periodo, Verbo
Hai trovato questa risposta utile?
Thumbs Up Icon 0
Thumbs Down Icon 0