Il clitico, o particella pronominale atona, si può avere più usi:
1) passivante: in tal caso l'accordo col soggetto plurale è al plurale: "si tengono lezioni" = "le lezioni vengono tenute"; ovviamente con il verbo aspettuale o fraseologico continuare a vige comunque l'accordo: "si continuarono a tenere".
2) Impersonale: verbo al singolare o al plurale a seconda del contesto. Nel suo caso, vanno bene entrambe le forme: si continuò a tenere / si continuarono a tenere. Il confine tra 1 e 2 è molto fluido ed è più una sfumatura semantica che altro: qualcuno continuò [impersonale] / le lezioni continuarono ad essere svolte da qualcuno (sia impersonale, sia passivo, ma con una maggiore attenzione all'agentività dell'azione, sia in presenza, sia in assenza di compl. d'agente o di causa efficiente).
3) Per esprimere la prima persona plurale: uso prettamente toscano e dell'italiano ricercato: "noi si andò tutti insieme al mare"; "noi si continuarono a tenere le lezioni".
Insomma, "si continuarono a tenere" è frase perfettamente corretta e direi preferibile, se si vuole esprimere l'idea che le lezioni continuarono a essere svolte.

Fabio Rossi