Vorrei una delucidazione riguardo alla scelta tra costruzione implicita ed esplicita.
Nella frase "Ho bisogno che lei comunichi i dati per essere identificato" la logica porta chiaramente a ricollegare il sintagma per essere identificato al lei cui si rivolge il soggetto; ma questa valutazione è valida anche dal punto di vista sintattico, oppure sarebbe meglio una formula quale "Ho bisogno che lei
comunichi i suoi dati affinché possa essere identificato (in questo caso, però, mi pare che ci sarebbe ugualmente un'ambiguità, dato che il predicato possa potrebbe ricollegarsi anche a un'altra persona non menzionata nella frase)? 
Nella frase "Non avrei mai immaginato che sarei stata sola" o "Non avrei mai immaginato che avrei potuto essere sola" i soggetti di subordinata e sovraordinata coincidono, ergo si dovrebbe preferire la costruzione implicita. Ma con "Non avrei mai immaginato di essere sola", "Non avrei mai immaginato di poter essere sola" non si sfuma un po' troppo l'enunciato sotto il profilo temporale, non distinguendo il passato dal presente o questo dal futuro? 
E infine, la frase "Mi faccia sapere se le informazioni così inoltrate le consentono di essere elaborate e inserite nel sistema" è corretta sintatticamente per "Mi faccia sapere (lei) se le informazioni così inoltrate consentono a lei di (le informazioni) essere elaborate e inserite nel sistema"? D'impulso, assocerei
quel di che apre la costruzione implicita al complemento di termine (= 'consentono a lei'); ma il soggetto della frase non sono proprio le informazioni? Se è così, la costruzione implicita, che mi lascia un po' titubante, non dovrebbe essere corretta?