Una oggettiva con il futuro anteriore retta da essere sicuro o simili è sintatticamente possibile e semanticamente giustificabile se il parlante intende l'essere sicuro retoricamente, ovvero come equivalente a sperare. Ecco un esempio letterario:
"Vi renderete conto da voi stesso come il mio lavoro sia stato pressante, senza tregua, senza respiro, e m'abbia preso tutto. Sono sicuro che avrete capito e agito di conseguenza" (Aldo Palazzeschi, I fratelli Cuccoli, 1948).
Per quanto riguarda la scelta del modo in proposizioni rette da espressioni come essere sicuro e simili, la sua percezione della preferenza per l'indicativo, anche in letteratura, corrisponde probabilmente al vero, sebbene io non disponga di dati statistici a sostegno di tale opinione. Condivisibile è anche l'idea che la frequenza del congiuntivo aumenti se l'espressione reggente è negata. 
Fabio Ruggiano