Entrambe le forme sono corrette in entrambe le frasi, ma ne modificano il significato: credevo che avesse mangiato o comprato significa che gli eventi del mangiare e comprare sono avvenuti prima del momento in cui il parlante credevacredevo che avrebbe mangiatocomprato, al contrario, significa che il mangiare e il comprare potrebbero avvenire dopo il credere.
La prima frase con avrebbe, per quanto grammaticalmente possibile, è l'unica problematica, perché è prevedibile che una persona sazia mangi poco, quindi non si giustifica che la condizione di sazietà della persona sia presentata in opposizione (attraverso il connettivo invece) alla previsione che quella persona avrebbe mangiato poco.
Fabio Ruggiano