Le unità si uniscono di norma alle decine formando un'unica parola, quindi la forma certamente corretta è cinquantotto. La variante con l'elisione, cinquant'otto, non rappresenta un errore grave, ma presuppone la forma cinquanta otto, quindi anche cinquanta unocinquanta duecinquanta tre ecc., che non possono dirsi scorrette, ma sono sfavorite nell'uso, probabilmente perché la parola unica rispecchia la forma dei numeri (51, 52, 53... 58), nella quale le cifre nono son separate dallo spazio.
Fabio Ruggiano