I due verbi in questione hanno un significato molto diverso: ponderare significa 'valutare con calma tutti gli aspetti di un problema per prendere una decisione al riguardo', mentre centellinare vuol dire 'bere a piccoli sorsi' (un centellino è, appunto, un piccolo sorso), oppure, metaforicamente, 'distribuire oggetti lentamente al fine di prolungare il piacere, o il valore, proprio degli stessi oggetti' (si possono centellinare le energie, le informazioni, le parole). 
Difficilmente, pertanto, i due verbi possono essere scambiati; per esempio, "Paolo di solito pondera le sue parole" significa che Paolo riflette bene prima di parlare, per non urtare la sensibilità di chi ascolta, mentre "Paolo di solito centellina le sue parole" vuol dire che Paolo ama creare suspense quando parla, per tenere vivo l'interesse di chi lo ascolta.
Nel suo esempio, infatti, ​le due varianti sono possibili, ma hanno significati diversi: "Pondera la quantità" vuol dire 'rifletti bene sulla quantità', mentre "Centellina la quantità" significa 'metti goccia a goccia la quantità".
Fabio Ruggiano