"Più tardi delle donne".
Il secondo termine di paragone è introdotto, in casi come questi, da di + sostantivo o pronome.
Se il secondo termine di paragone è espresso da un verbo, cioè da una proposizione, allora si usano altri costrutti; per esempio: "più tardi di quanto (non) si sposino le donne".
Certe volte, sempre nel caso in cui il secondo termine di paragone sia costituito da una proposizione, si può usare che, ma non con più tardi. Per esempio: "è meglio stare all'aria aperta che rimanere tre ore in una stanza chiusa".

Fabio Rossi