Dal punto di vista sintattico non ci sono errori nella costruzione. Una volta che si comporta come se, quindi tutta la frase segue il modello del periodo ipotetico della irrealtà. 
L'unica debolezza della frase è nella coreferenza: il soggetto di avessi letto è ambiguo, perché potrebbe essere sia io sia tu. Per convenzione, nel caso del congiuntivo presente o imperfetto è obbligatorio esplicitare il soggetto pronominale di seconda persona: "Ti avrei scritto solo una volta che tu avessi letto tutto", mentre si può lasciare implicito se si tratta della prima persona: "Ti avrei scritto solo una volta che (io) avessi letto tutto". Se si vogliono evitare equivoci, però, è consigliabile esplicitare il soggetto anche se si tratta della prima persona.
Fabio Ruggiano