Senza entrare in dettagli tecnici (quali: "l'apostrofo serve per l'elisione, mentre l'apocope, o troncamento, non è segnalata dall'apostrofo, salvo eccezioni"), basta attenersi a questa semplice regoletta empirica: usi l'apostrofo quanto la parola priva della vocale finale (questqual ecc.) non potrebbe stare davanti a parola iniziante per consonante, mentre non usi l'apostrofo in tutti gli altri casi. Dunque: quest'annoquant'è bella ecc. (con l'apostrofo), perché sarebbero impossibili forme come quest manoquant dista ecc. Invece qual è si scrive senza apostrofo perché qual può esistere anche davanti a parole inizianti per consonante, come nel detto "qual buon vento ti porta?". Per lo stesso motivo, l'articolo indeterminativo un (maschile) non vuole mai l'apostrofo (un amicoun secondo), mentre il femminile una lo vuole (un'amica, ma una sedia). 

Fabio Rossi