Entrambe le forme verbali della frase 1 sono corrette. Il futuro saprai aggiunge, rispetto al presente sai, una sfumatura epistemica al verbo; il futuro, cioè, serve qui a rappresentare l'affermazione come incerta, da interpretare come forse sai
Nella frase 2 il passato prossimo è la scelta migliore in entrambi i punti (ha chiestoha aggiunto). Il passato prossimo, infatti, nell'italiano contemporaneo è quasi sempre preferito al passato remoto, in particolare per esprimere eventi, come quelli descritti nella frase, che si proiettano nel presente, cioè che sono ancora ben presenti nella considerazione dell'emittente.
Fabio Ruggiano