Vanno bene entrambe le forme, dal momento che il singolare si giustifica come nome proprio ("due macchine Panda"), mentre il plurale si giustifica (per metonimia e per antonomasia) come passaggio da nome proprio a nome comune ("due coche", da Coca Cola). Suggerirei il plurale perché, benché meno formale, è decisamente più comune. Sono abbastanza convinto che il cameriere che si sentisse ordinare "due margherita" rimarrebbe spiazzato al punto da chiederle: "quante? una o due?".
Un'altra possibilità, anch'essa formale, è: "Due pizze margherita" (migliore di "Due pizze margherite"), magari addirittura con la maiuscola, "Margherita", che salva capra e cavoli: il plurale e il rispetto del nome proprio.


Fabio Rossi