La sua analisi è giusta tranne che in pochi casi. Per comodità e per specificare alcune informazioni su alcune proposizioni, riscriviamo di seguito tutte le frasi con il tipo di proposizione tra parentesi quadre. Mettiamo in grassetto i punti in cui la sua analisi è sbagliata o incompleta.
1. Comprendiamo [principale] / che sei dispiaciuta [oggettiva esplicita di primo grado] / e non vogliamo certo andare avanti con questo argomento [coordinata alla principale].
 
2. Credo [principale] / sia un bene [oggettiva esplicita di primo grado] / che tu abbia preso finalmente questa decisione [soggettiva esplicita di secondo grado].
 
3. Il mio assicuratore ha voluto sapere [principale] / che cosa era successo [interrogativa indiretta esplicita di primo grado] / perché spesso i responsabili tentano di nascondere le prove dei loro errori [causale esplicita di secondo grado]. 
Tentare di + infinito rappresenta una perifrasi (detta aspettuale) che va considerata come un unico verbo.

4. Non mi era mai capitato [principale] / di essere fermata alla dogana [soggettiva implicita] / e di dover subire un interrogatorio [coordinata alla soggettiva]
 
5. Sono andata al supermercato [principale] / per comprare la pasta [finale implicita di primo grado].
Raphael Merida
Fabio Ruggiano