Studiando gli schemi della consecutio temporum disponibili anche in rete, noto che in un rapporto di contemporaneità, la secondaria di una principale al condizionale passato si costruisce, a seconda del modo suggerito del predicato verbale (congiuntivo o indicativo), con l'imperfetto.
Ciò vale anche quando il suddetto condizionale ha valore di futuro nel passato?

Ad esempio:
1. Il ricordo avrebbe scandito per sempre l'esperienza che avrei vissuto, bella o brutta che fosse.

È valida? Sostituire il congiuntivo imperfetto con un altro condizionale passato sarebbe errato?
2. Il ricordo avrebbe scandito per sempre l’esperienza che avrei vissuto, bella o brutta che sarebbe stata.