Il verbo privare 'rendere qualcuno o qualcosa privo di qualcosa' richiede sempre la preposizione di, perciò l'unica forma corretta è privata della libertà. Ovviamente si può sempre essere privati di qualcosa da / da parte di qualcuno, per esempio: "Gli schiavi sono privati della libertà dai / da parte dei padroni". Volendo estremizzare, quindi, si potrebbe dire: "Sono stata privata dei miei affetti più cari dalla libertà", intendendo che la libertà mi ha allontanato dai miei affetti più cari.
Raphael Merida