L'imperfetto può essere usato al posto del condizionale passato, sia in questo caso, cioè quando ha la funzione di futuro nel passato ("Ha detto che non veniva" = "Ha detto che non sarebbe venuto / venuta"), sia quando esprime la conseguenza in un periodo ipotetico: "Se l'avessi saputo non venivo" = "Se l'avessi saputo non sarei venuto". 
In entrambi i casi si tratta di un uso diffuso ma un po' trascurato, da riservare al parlato e allo scritto informale. Negli altri casi, è preferibile ricorrere al condizionale passato.
Molte altre risposte sull'uso modale (cioè in sostituzione del modo condizionale) dell'imperfetto si possono leggere nell'archvio di DICO, inserendo nella maschera di ricerca la parola imperfetto.
Fabio Ruggiano