Il complemento può essere considerato di vantaggio, come se intendesse 'Tardelli (fa il passaggio) a vantaggio di Rossi'); di fine, ovvero 'Tardelli (fa il passaggio) allo scopo di raggiungere Rossi'; di moto a luogo, ovvero 'Tardelli (fa il passaggio) verso Rossi'. Non può, invece, essere considerato di limitazione; se lo fosse l'espressione si potrebbe parafrasare così: 'Tardelli (fa il passaggio) secondo il parere di Rossi', che non è certo il significato inteso.
Fabio Ruggiano