Alle scuole superiori mi è stato insegnato che nel narrare fatti contemporanei non si può alternare passato prossimo e passato remoto. Pertanto in uno scritto del genere: "Quando il freddo tornò pungente  a ricordarci della nostra impresa, ci siamo incamminati verso l'edificio...",  si può accettare questa alternanza?