​In linea di principio, nessuna delle formulazioni è scorretta. Sempre in linea di principio, la formulazione con una sola negazione sarebbe già sufficiente a chiarire l'idea: "La frutta e la verdura non sono attraenti per la freschezza e per il prezzo", oppure "Né la frutta né la verdura sono attraenti per la freschezza e per il prezzo". Queste ultime sarebbero le forme più vicine allo standard. Meno felice "La frutta e la verdura sono attraenti né per la freschezza né per il prezzo", perché in italiano la posizione tipica della negazione è a sinistra del verbo. Comunemente si preferisce, infatti, la costruzione "Nessuno dei miei amici è venuto", oppure "I miei amici non sono venuti", ma si evita "È venuto nessuno dei miei amici", che viene formulata comunemente come "Non è venuto nessuno dei miei amici", con la doppia negazione (diversamente dall'inglese, nel quale è tipica una costruzione come "I have no money", ovvero "Ho nessun denaro / ho niente soldi"), oppure, ma è una soluzione rara, "Non è venuto alcuno dei miei amici". 
Nella lingua d'uso comune, quindi, la doppia negazione (a sinistra e a destra del verbo) è quasi necessaria se gli elementi negati sono a destra del verbo, per cui sono accettabili, anche se meno formali, tanto la prima quanto la seconda variante da lei proposte. La terza e la quarta risultano un po' strane (ma, ripeto, non scorrette) per l'opposizione di fatto che si crea tra sia... sia e non, che è meglio evitare usando, appunto, né e tornando, quindi, alle varianti di cui sopra.
Per quanto riguarda la scelta tra per a causa di, questa dipende da quanto si vuole essere espliciti; la maggiore esplicitezza allontana dalla lingua d'uso e avvicina allo standard.
Fabio Ruggiano