Sì, l'analisi è possibile ed è complemento di termine. Nelle frasi interrogative dirette il complementatore, cioè l'elemento su cui verte la domanda, in questo caso, cioè il pronome interrogativo chi, va trattato alla stregua di un normale sintagma pieno, come se fosse, per esempio: "la politica piace ai giovani?" o, senza domanda, "la politica piace ai giovani". Solo che, al posto di "ai giovani", o simili, c'è chi.

Fabio Rossi