Ho una perplessità a proposito del tempo - o dei tempi - valido per accordare una proposizione dipendente dall'apodosi di un periodo ipotetico.

"Se non ti fossi sottoposto a questo esame, ora ti domanderesti / ti saresti domandato: 'Che malattia ho?'"
potrebbe diventare:
"Se non ti fossi sottoposto a questo esame, ora...
1a) "ti domanderesti che malattia hai"
1b) "ti domanderesti che malattia tu abbia"
1c) "ti domanderesti che malattia potresti avere"
2a) "ti saresti domandato che malattia hai"
2b) "ti saresti domandato che malattia tu abbia"
2c) "ti saresti domandato che malattia potresti avere".
Quali predicati sono ammessi e quale secondo voi è il più indicato?

Rimanendo in tema di subordinate dipendenti da apodosi, in una frase che abbia come protasi "Se avessi seguito il mio consiglio", l’apodosi potrebbe essere "ti renderesti conto / ti saresti reso conto", ma un'eventuale subordinata di quest'ultima si dovrebbe costruire con il tempo imperfetto o anche altri tempi e modi sarebbero possibili?
3a) […] "ti renderesti conto / saresti reso conto che continuare a studiare era la soluzione migliore"
3b) […] "ti renderesti conto / saresti reso conto che continuare a studiare è la soluzione migliore"
3c) […] "ti renderesti conto / saresti reso conto che continuare a studiare sia la soluzione migliore"
3d) […] "ti renderesti conto / saresti reso conto che continuare a studiare fosse la soluzione migliore"
3e) [...] "ti renderesti conto che continuare a studiare sarebbe la soluzione migliore"
3f) [...] "ti saresti reso conto che continuare a studiare sarebbe stata la soluzione migliore".