"Che bravo" (ovvero, di quanto [non] sia bravo) è complemento di paragone, ovvero secondo termine di paragone, mentre "è più furbo" è predicato nominale, costituito da "è" = copula + "più furbo" = nome del predicato.

Fabio Rossi