La congiunzione appena, con valore temporale, può essere assimilata a quando dal punto di vista della consecutio temporum?

1. Appena l'uomo sia entrato in casa, la donna può / potrà salutarlo.
2. Appena l'uomo avesse potuto entrare in casa, la donna avrebbe potuto salutarlo.
3. Appena l'uomo entrasse in casa, la donna potrebbe / può / potrà salutarlo.

Molti anni addietro, in un prontuario lessicale, trovai una notazione dei cosiddetti "puristi" in cui si sconsigliava l'uso della suddetta congiunzione con i verbi futuri dell'indicativo. Il seguente esempio sarebbe pertanto sbagliato?

4. Appena l'uomo sarà entrato / entrerà in casa, la donna potrà salutarlo.