Nella frase "Marco era accanto a Riccardo, che parlava a vanvera", la subordinata è collegata al soggetto o al complemento? La virgola (sia se presente, come nell'esempio, sia se assente) è determinante per caratterizzare la relativa? In che modo si possono evitare incomprensioni senza ricorrere a soluzioni quali "Marco era accanto a Riccardo e quest'ultimo parlava a vanvera"; "Marco era accanto a Riccardo e quello parlava a vanvera"?