​In entrambe le frasi ci sono verbi copulativi. Nella prima c'è proprio la copula è, seguita dalla parte nominale dodici, con la quale forma il predicato nominale. Nella stessa frase, di sei è complemento di specificazione. Nella seconda frase, vale è, come detto, un verbo copulativo (dello stesso tipo di risultare e sembrare), seguito dal complemento predicativo del soggetto il triplo.
Fabio Ruggiano