Iil soggetto è senz'altro piume, come dimostra la concordanza con il verbo alla terza persona plurale. I verbi atmosferici sono per loro natura impersonali, ma un uso personale è ben presente nella storia della lingua italiana. Per piovere, tale uso è diffuso anche nella lingua comune, fin dal Trecento (un esempio moderno popolare è il titolo del film di animazione Piovono polpette, del 2009). Per nevicare gli esempi sono scarsi, più recenti, e propri della lingua letteraria, come il seguente: "Qual de' sogni tuoi le porti, / che ti nevicano dal cuore?" (Gabriele D'Annunzio, Forse che sì, forse che no, 1910).
​Fabio Ruggiano