L'analisi logica delle proposizioni contenute in questo periodo è molto semplice, tranne che per il sintagma avesse un grande successo, che merita un discorso a parte. 
L'artista: soggetto. 
Non si aspettava: predicato verbale.
La mostra: soggetto.
Avesse: predicato verbale.
Un grande successo: complemento oggetto con attributo.
Rimase: predicato verbale (verbo copulativo).
Stupito: complemento predicativo del soggetto.
Vedere: predicato verbale.
I visitatori: complemento oggetto.
In avesse un grande successo, a ben vedere, il verbo avere è un verbo supporto; serve, cioè, a comporre un unico significato insieme al sintagma nominale che lo accompagna. Analizzarlo separatamente da quest'ultimo, pertanto, è una forzatura. Alcuni costrutti a verbo supporto hanno un verbo equivalente, come, ad esempio, fare il proprio ingresso, che equivale a 'entrare', o dare ascolto, ovvero 'ascoltare'. Altri non sono "traducibili" con un unico verbo, come avere pauraavere successofarsi la doccia e tanti altri. Un modo meno superficiale per analizzare avesse un grande successo è, quindi: costrutto / espressione a verbo supporto con attributo.
Analisi del periodo:
L'artista non si aspettava: proposizione principale.
Che la mostra avesse un grande successo: proposizione subordinata di primo grado oggettiva esplicita. 
E rimase stupito: proposizione coordinata alla principale. 
Nel vedere i visitatori: proposizione subordinata (alla coordinata alla principale) di primo grado implicita. Il valore di questa proposizione è a metà tra causale ('perché vide i visitatori') e temporale ('quando vide i visitatori').
Fabio Ruggiano