Nella (abbastanza) inutile tipologia dei complementi, raramente è possibile dare una risposta univoca, dal momento che si incrociano il parametro sintattico con quello semantico. Se non ci fosse splendente, nell’esempio in questione, d’avorio e di porpora sarebbero senza dubbio complementi di materia. Essendoci splendente, da cui dipendono i due sintagmi successivi, propenderei per un complemento di limitazione (‘quanto ad avorio’), sebbene non manchi una sfumatura causale (‘per via dell’avorio’).
 
Fabio Rossi