Salve, prima di porre il quesito che è al centro di due miei dubbi, vorrei riepilogare alcuni casi della trasformazione dal discorso diretto a quello indiretto, augurandomi che la mia esposizione sia corretta.

"Mi ha detto: 'Verrò da te'" diventa "Mi ha detto che verrà da me" (se l’evento non si è ancora compiuto),  "Mi ha detto che sarebbe venuto da me" (se l’evento si è compiuto: futuro nel passato).
"Mi dice: 'Verrò da te'" diventa "Mi dice che verrà da me".

E ora i dubbi:
"Mi dirà: 'Sono venuto da te'" diventa "Mi dice che sarà venuto da me" oppure "Mi dice che è venuto da me"?
(Personalmente, userei il futuro anteriore, trattandosi di un evento che è precedente a quello dell'enunciazione, espresso al futuro semplice).

"Mi dirà: 'Vengo da te'"
si trasforma in
"Mi dirà che viene da me" o "Mi dirà che verrà da me?"
(La prima opzione mi appare stonata, con il passaggio dal futuro al presente).