Nella penultima strofa della poesia che riporto qui sotto, ho usato il futuro semplice andrò mentre il verbo precedente è al presente. Lo ritenete corretto o sarebbe meglio usare anche lì il presente? 

"...e domani, speriamo bene, / comincio: andrò a bottega / da un certo Verrocchio...".