vorrei porvi due domande circa il seguente periodo:
"Ti girerò prossimamente tutte le informazioni che entro la mattinata di domani dovrei ricevere / aver ricevuto".
Prima domanda: è corretto l'uso del verbo modale? (Nell'esempio è stato inserito dovere, ma si sarebbe potuto scegliere anche volere o potere: "...entro la mattinata di domani potrei ricevere / aver ricevuto"; "...entro la mattinata di domani vorrei ricevere / aver ricevuto").
Seconda domanda: sono giustificabili sia l'infinito presente sia quello passato in funzione di dove il parlante decida di collocare il cosiddetto centro deittico? In altre parole, se si situa il punto di vista alla fine della mattinata del giorno successivo, l'azione del ricevere potrebbe essere espressa
con l'infinito passato?