Sui testi di grammatica italiana rivolti a studenti sia del primo sia del secondo ciclo spesso si legge che la coordinazione è possibile tra due o più proposizioni principali ("Io piango e tu ridi") oppure tra proposizioni subordinate dello stesso grado e dello stesso tipo ("Andò da Marco per restituirgli il libro e ringraziarlo").
Non è dunque mai ammessa una proposizione coordinata a un'altra coordinata?
A titolo di esempio, nel periodo: "Si avviò verso casa, ma fu bloccato in ufficio e fece tardi", la proposizione e fece tardi non potrebbe essere una coordinata copulativa alla precedente coordinata avversativa ma fu bloccato in ufficio?