Le forme "dell'uno e dell'altro"