La frase rimane corretta con il passato prossimo, l'imperfetto e il trapassato prossimo. Il suo significato, però, cambia. "Ho visto che hanno dato da mangiare alle foche" mette in evidenza l'evento in sé, per rilevarne l'effettiva realizzazione. Sarebbe adatta a una situazione in cui la parlante non fosse sicura se allo zoo avrebbero dato da mangiare alle foche nel momento in cui lei sarebbe stata presente. Allora, avendo visto l'evento, potrebbe raccontare in seguito di aver visto "che hanno dato da mangiare alle foche". 
"Ho visto che davano da mangiare alle foche" è la forma più prevedibile, perché mette in evidenza che l'evento del dare da mangiare è avvenuto quando la parlante stava guardando. Si noti che l'imperfetto non chiarisce se la parlante sia rimasta a guardare tutto il processo del dare da mangiare, o ne abbia visto solamente una parte.
"Ho visto che avevano dato da mangiare alle foche", infine, indica che l'evento del dare da mangiare era già avvenuto quando la parlante è arrivata in vista delle foche. Di conseguenza, la parlante non ha visto l'evento, bensì qualche conseguenza, per esempio una parte del cibo ancora non mangiato, o le lische dei pesci scartate dalle foche, da cui ha dedotto che le foche avevano già ricevuto il cibo. 
Fabio Ruggiano