Sono possibili sia agisce sia agisse. Il presente indica semplicemente che il fanatico agisce nel presente (con una proiezione nel futuro). Si può anche sostituire l'indicativo con il congiuntivo agisca, che eleva il registro. L'imperfetto agisse ha un significato ambiguo: può avere valore temporale o può dipendere dall'attrazione dell'imperfetto dovesse della proposizione reggente. Nel primo caso esso indica che il fanatico agiva nel passato; nel secondo caso si riferisce al presente e assume la stessa sfumatura ipotetica di dovesse. La prima interpretazione è un po' forzata, considerando la costruzione di tutta la frase: se il fanatico agiva nel passato, è preferibile descrivere questa situazione con l'indicativo imperfetto (... per la presenza di un fanatico che agiva in modo sconsiderato...).
Fabio Ruggiano