I due nomi indicano operazioni collegate ma non identiche: distinzione è l'atto di separare due oggetti rilevandone le rispettive caratteristiche distintive. In un contesto in cui ci siano due elementi simili, quindi, operare una distinzione comporta prima precisarne le caratteristiche, poi confrontarli e stabilirne le differenze. Nella frase seguente, per esempio, distinzione implica, appunto, la separazione tra due elementi, sulla base di caratteristiche simili ma non identiche: "I populisti fanno sempre una distinzione morale tra chi appartiene al popolo a giusto titolo e chi ne è escluso".
Fabio Ruggiano