L’inutilità, e l’impossibilità d’analisi, di alcuni complementi